PENSA ALLA SALUTE



RITIRO DELLE MEDICINE NELLA FARMACIA DI FIDUCIA CON LA SOLA TESSERA SANITARIA 

Nella nostra regione è possibile ritirare in farmacia i medicinali prescritti dal proprio medico senza dover più consegnare la ricetta  "rossa": è sufficiente fornire la tessera sanitaria.

Per utilizzare questo nuovo servizio è necessario indicare nel proprio Fascicolo Sanitario Elettronico il nome della farmacia tra quelle che aderiscono al servizio (se ne possono indicare tre). 

In questo modo il farmacista scelto potrà visualizzare le prescrizioni e procedere all'erogazione del medicinale acquisendo il numero della ricetta elettronica direttamente attraverso il FSE.


N.B.: al momento il servizio non riguarda le ricette "bianche" in carta libera e le ricette di farmaci contenenti stupefacenti.



FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) è lo strumento attraverso il quale ciascun cittadino può tracciare e consultare tutta la storia della propria vita sanitaria, condividendola con i professionisti sanitari per garantire un servizio più efficace ed efficiente. Le informazioni presenti nel Fascicolo del cittadino vengono fornite e gestite dalle singole regioni. 

Per accedere o alimentare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico ci si deve collegare a  www.salutepiemonte.it muniti di Spid o CIE.


Per entrare con la CIE dal computer tieni a portata di mano:

  • il tuo smartphone nel quale avrai già scaricato l'app Cie ID e l'app Qr code

  • la tua carta identità elettronica
  • il suo numero di serie (è in alto a destra, sul lato opposto a quello della fotografia, ed è composto da una sequenza di 2 lettere – 5 numeri – 2 lettere)
  • il suo PIN (che assieme al PUK è consegnato in due tempi: il primo durante la richiesta del documento presso gli uffici comunali; il secondo, riportato nel foglio che accompagna la CIE, è quando la si riceve a casa o la si ritira in Comune.

Per entrare con lo SPID dal computer tieni a portata di mano:

  • il tuo smartphone nel quale avrai già scaricato l'app QR code e l'app del tuo gestore di identità digitale


Per chi è solo/a senza familiari e non può, per vari motivi,  accedere a Internet 

Chi si trova in questa situazione e desidera, per esempio,  riconsultare i risultati di esami a cui si è sottoposto o ha bisogno di qualcuno che ritiri le sue medicine in farmacia, può delegare  una persona di fiducia (badante/assistente familiare, vicino, volontario di associazioni...). 


In questo caso potrà rivolgersi all'URP Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'AslTO5 in piazza Pellico 1, Chieri (referente signora Valeria Appendino tel 011 94 29 39 03 ore 10-13 dal lunedì al venerdì).

L'URP Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'ASL TO5 ha tra i suoi obiettivi
  • informare i cittadini
  • aiutarli a rendere più semplice il loro accesso alle strutture e ai servizi offerti dall'azienda sanitaria
  • assisterli nella compilazione dei moduli e nelle incombenze burocratiche per l'accesso alle prestazioni.


CONOSCERE LE DEMENZE

Le recenti conferenze UnitreChieri sui disturbi della memoria sono state stimolo per dare spazio nel nostro sito ad alcune informazioni su questa complessa malattia, alle associazioni presenti nel territorio e a chi rivolgersi nella nostra ASL.


 
Manuale per i familiari delle persone affette da demenza.pdf
 

ACCERTAMENTI presso CENTRI DISTURBI COGNITIVI e DEMENZE

Le persone affette da disturbi cognitivi e demenze possono rivolgersi ai Centri Disturbi Cognitivi e Demenze (ex Unità di Valutazione Alzheimer - UVA), un’equipe multidisciplinare che ha il compito di diagnosticare le demenze e altre forme di deficit cognitivi e di proporre un’idonea terapia.


Se la persona necessita di altre forme di assistenza, il CDCD fornisce indicazioni al cittadino per attivare le soluzioni più adeguate (a domicilio, in centro diurno o in un nucleo demenze presso una residenza sanitaria assistenziale), indirizzandolo all’Unità di Valutazione Geriatrica di competenza.

Come si ottiene

Il medico di famiglia richiede la valutazione specialistica con un’impegnativa.

Fonte https://www.aslto5.piemonte.it/



UNITÀ di VALUTAZIONE GERIATRICA

Per poter usufruire dei servizi per gli anziani non autosufficienti occorre richiedere una valutazione all’Unità di Valutazione geriatrica (UVG) della propria ASL di residenza. Si tratta di una commissione composta da medici, infermieri professionali, assistenti sociali ed eventuali altre figure professionali ritenute opportune per il singolo caso.

L’interessato può farsi assistere dal proprio medico di famiglia in sede di valutazione. Il compito dell’UVG è quello di valutare il livello di non autosufficienza dell’anziano per poter individuare le risposte più adatte a risolvere o prevenire problemi sociali e sanitari, scegliendo tra diverse tipologie di intervento:

  • ricovero in residenze sanitarie assistenziali
  • Centro diurno e Centro Diurno Alzheimer
  • ricovero di sollievo
  • assistenza domiciliare
Se si riscontra la necessità di inserire l’anziano in una struttura residenziale socio-sanitaria, l’UVG assegna un punteggio che tiene conto, oltre che del grado di salute e autonomia, anche della situazione abitativa e socio-familiare.

Per ulteriori informazioni su come presentare la domanda e sulle procedure, si può contattare l'URP Ufficio Relazioni con il Pubblico AslTO5, piazza Pellico 1, Chieri- tel 011 94 29 39 03 ore 10-13 dal lunedì al venerdì.
L'URP dell'ASL TO5 ha tra i suoi obiettivi

  • informare i cittadini
  • aiutarli a rendere più semplice il loro accesso alle strutture e ai servizi offerti dall'azienda sanitaria,
  • assisterli nella compilazione dei moduli e nelle incombenze burocratiche per l'accesso alle prestazioni
 Fonte https://www.aslto5.piemonte.it/


Associazioni attive nel territorio che offrono in vari modi sostegno alle persone affette da demenza e ai loro familiari

Cliccare sulle immagini