Gite, visite a mostre d'arte e musei 

2021-2022

INFO durante l'Anno Accademico:
Giovedì ore 15.30-16.00 nella Sala della Conceria, postazione a sinistra

 Per partecipare sono necessari mascherine e greenpass.
Attualmente la capienza nei pullman è consentita al 100%. 



Museo dell’Automobile

Torino

  • 17 febbraio 2022, con la guida di Pier Paolo Falcone
  • Viaggio in pullman gratuito, ingresso al museo € 2.50
  • Max 25 partecipanti

 

I Macchiaioli. L’avventura dell’arte moderna.

Palazzo Mazzetti, Asti

  • Marzo 2022, con la guida di Raffaella Campagna


Museo del Paesaggio Sonoro

Palazzo Grosso, Riva presso Chieri

  • 21 aprile 2022, lezione-laboratorio con Domenico Torta

 


Martedì 19 ottobre 2021, partenza ore 9.00 da piazza Dante lato Municipio

Saluzzo e Abbazia di Staffarda

con la guida di Raffaella Campagna

  • De Stefani bus
  • Pranzo al ristorante Le Quattro Stagioni d'Italia di Saluzzo 
  • Il  costo della gita è di 40 € pranzo compreso, all'iscrizione è richiesto un acconto di 20 €, si rilascia ricevuta.
  • Ingresso gratuito all'Abbazia di Staffarda con Carta Musei. 
  • Per gli over65 senza Carta Musei il costo dell'ingresso è di € 3.50


play

Dopo un anno di forzata pausa riprendiamo le gite culturali alla scoperta di suggestivi luoghi del Piemonte. Iniziamo con le bellezze artistiche di Saluzzo e del suo territorio.

Saluzzo: capitale di un ricco ed antico Marchesato che, dal 1140 al 1548, dominò il Piemonte sud – occidentale fino a ritagliarsi un posto di prestigio fra i grandi regni europei.

Il territorio conobbe il suo massimo splendore sotto i Marchesi di Saluzzo, fra il 1450 ed il 1520.

Saluzzo sorprende con il suo centro storico medievale e con i suoi celebri cittadini: Silvio Pellico, Giambattista Bodoni, Magda Olivero, Carlo Alberto dalla Chiesa.

Cullata dal Monviso è una delle cittadine italiane con la migliore qualità della vita.

Visiteremo il centro storico, ricco di palazzi nobiliari, torri e chiese.

 

Ci accoglie l’imponente Castiglia che domina la città antica e, a pochi metri, quasi inaspettata, la suggestiva chiesa di San Giovanni con l’attiguo chiostro e le ricche tombe dei marchesi e di Galeazzo Cavassa.

Tappa d’obbligo il Museo Casa Cavassa, edificio simbolo del Rinascimento saluzzese, dimora di una nobile famiglia di Carmagnola in rapida ascesa sociale alla corte dei Marchesi di Saluzzo nel 1400.

L’edificio, acquistato nel 1883 da Emanuele Tapparelli D’Azeglio, diplomatico e grande collezionista d’arte, venne restaurato e donato al Comune di Saluzzo.

Il Museo è ricco di grandi opere d’arte: gli affreschi del grande pittore fiammingo Hans Clemer, arredi e preziosi soffitti.

 

Pausa pranzo presso il Ristorante Le 4 Stagioni nel cuore storico di Saluzzo.

Nel pomeriggio visita all’Abbazia di Staffarda, fondata dai monaci cistercensi nella pianura vicino al Po.

E’ uno dei grandi edifici medievali del Piemonte, fortemente rimaneggiato nel corso di nove secoli.

Ancora oggi vediamo le strutture produttive agricole, la grande porta della torre d’ingresso alla cinta fortificata, la foresteria, il convento, il favoloso chiostro con il refettorio che presenta tracce di un affresco e la chiesa, trionfo del gotico internazionale.

 

Info e prenotazioni: Lalla Marzano 348 5728566.