Visite a mostre e musei, gite 2017/18


Gestite direttamente da Unitre Chieri 

  • Partenze con ritrovo in piazza Dante lato Municipio
  • Prenotazioni: di giovedì in Sala Conceria, nella mezz'ora che precede le conferenze, a partire da un mese prima del giorno fissato per l'escursione     

16 gennaio 2018. 'Giovanni Boldini'

Visita alla mostra su Giovanni Boldini, il pittore che ha saputo raccontare meglio di altri la Belle Époque attraverso ritratti di donne affascinanti e misteriose. Una raccolta ricca e spettacolare della sua produzione e di altri artisti suoi contemporanei nella splendida cornice della Reggia di Venaria.                       Visita guidata da Raffaella Campagna


Torino silenziosa. Il Monumentale si racconta. 

30 aprile 2018 primo gruppo7 maggio 2018 secondo gruppo

  • Partenza da piazza Dante lato Municipio ore 13.45  in entrambe le date.

Visita guidata da Manuela Vetrano, guida turistica e scrittrice, al Cimitero monumentale di Torino a completamento della sua brillante conferenza del 1° marzo

Costo € 7,00
 


15 maggio 2018 - Visita al Complesso del Santuario di Vicoforte

  • Partenza ore 7.45 da piazza Dante lato Municipio

Visita al grandioso complesso Regina Montis Regalis che sorge a metà strada fra le Alpi Liguri e le Langhe Monregalesi: comprende il santuario monumento nazionale, il monastero di Santa Chiara, l'ex monastero cistercense e la 'palazzata' costruita attorno al piazzale del santuario. Il santuario è uno dei principali capolavori del barocco piemontese; vi sono sepolti i duchi defunti di casa Savoia e da pochi mesi anche il re Vittorio Emanuele III e sua moglie la regina Elena. La cupola del santuario è la più grande al mondo per la forma ellettica e la quinta al mondo per dimensioni. 

Visita e degustazione presso la Fabbrica del Cioccolato a due passi dal santuario. 

Pranzo con cucina curata e tradizionale in un ristorante singolare e suggestivo. 

Sosta alla vicina Mondovì nella città alta; in particolare, vista spettacolare  a 360° dalla torre civica dei Bressani

Visita a Bastia. 

Con la guida di Raffaella Campagna

Costo € 40,00 tutto compreso.



 

In collaborazione con la Banca del Tempo 

Referente Rita Bersani, cell 333 71 93 949


14 novembre 2017 e 25 gennaio 2018

Mostra Dentro Caravaggio alla scoperta dell’ineguagliabile percorso creativo del Pittore. Milano, Palazzo Reale. Visita al Cenacolo, capolavoro dipinto da Leonardo da Vinci su una parete nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie.


16 e 17 marzo 2018. Vicenza, Bassano del Grappa e Marostica

16 marzo. Vicenza. Basilica Palladiana e visite guidate alla mostra 'Van Gogh. Tra grano e cielo' e della città compresi il museo civico a Palazzo Chiericati, il Palladio Museum a Palazzo Barbaran e il Duomo. 

17 marzo. Santuario di Monte Berico. Proseguimento per Bassano del Grappa: visita al Ponte degli Alpini ed il bello e vivace centro storico. A seguire visita alla Piazza degli Scacchi di Marostica.


14 aprile 2018. Raffaello a Bergamo

Al mattino, visita a Bergamo, con l’esplorazione della parte storica più interessante della città: la Bergamo Alta, situata sui colli e circondata dalle mura veneziane, realizzate nel XVI secolo e recentemente iscritte nella Lista del Patrimonio dell’umanità.

La visita toccherà i luoghi più significativi del cuore antico della città: la via Corsarola, la Piazza Vecchia con la settecentesca Fontana Contarini, il Palazzo della Ragione e l’antica Torre Civica col Campanone, risalenti al XII secolo e la Piazza del Duomo. Su quest’ultima affacciano il Duomo di Bergamo, il Battistero, la Basilica di Santa Maria Maggiore e la Cappella Colleoni, vero gioiello del rinascimento lombardo. La tomba del condottiero Bartolomeo Colleoni, con la magnifica facciata scolpita in marmo, conserva all’interno gli affreschi del Tiepolo.

Il pomeriggio sarà riservato alla visita della Mostra “Raffaello e l’eco del mito, dedicata alla figura del grandissimo pittore del rinascimento che ne esplora gli anni di formazione, esponendone alcuni capolavori come il San Sebastiano e la celeberrima Fornarina, accanto ad opere di pittori dell’epoca quali Pietro Perugino, Pintoricchio e Giovanni Santi.

L’esposizione prosegue parlando della fortuna di Raffaello nei secoli attraverso opere che giungono sino all‘800 e all’età contemporanea.